Contenuto principale

Messaggio di avviso

 

foto foto foto


Sabato 29 ottobre le classi quinte dell’Istituto hanno incontrato i referenti dell’ ADMO (Associazione donatori midollo osseo), per una campagna di sensibilizzazione alla cultura del “dono” del midollo osseo e cellule staminali. Luigi Serra , rappresentante ADMO per Taranto, dopo aver spiegato le finalità dell’associazione e le modalità con cui si diventa donatore e le procedure con cui avviene il prelievo, ha raccontato la sua esperienza personale di persona guarita da una grave patologia grazie ad un trapianto, che ha vissuto il dramma di tanti ragazzi e ragazze che si trovano ad affrontare un lungo cammino di dolore ma anche di speranza nel trovare un donatore compatibile le cui probabilità sono una su centomila, per cui l’ ADMO attraverso questi incontri con i giovani vuole testimoniare l’ importanza e la bellezza del “donare”. Sono poi intervenuti Giulio, un ragazzo che proprio grazie ad un evento dell’ Associazione nella sua scuola, ha deciso di diventare donatore e il padre di un bambino affetto da una rara malattia la cui unica speranza è legata ad un trapianto, che ha invitato i ragazzi a fare questo piccolo ma grande gesto, per il suo bambino che, come ha detto ,forse non troverà un donatore compatibile,ma anche per tutti quelli che oggi sperano in questo, come unica occasione per continuare la loro vita. Le storie raccontate hanno suscitato grande emozione nei docenti presenti,ma in particolar modo nei ragazzi, che hanno ascoltato in silenzio e con grande partecipazione emotiva,le storie raccontate. La giornata trascorsa ha testimoniato come la scuola possa essere strumento di formazione alla cultura della solidarietà , elemento che concorre a costruire cittadini responsabili ed attivi.